Come si realizzano le candele, metodo semplice e facile

di Morgana 1

In commercio di candele ne esistono di molti generi, dalle forme e colori più strani, ma la miglior cosa per tutte è di utilizzare una candela fatta da Noi, che potrete personalizzare a vostra scelta. Le candele migliori sono a base di cera d’api, cosa che non e’ facilissima da trovare, ma è anche possibile preparare delle candele anche con la paraffina e la stearina, o semplicemente utilizzando le candele bianche, molto economiche e facilissime da trovare.

Le forme, sta a voi sceglierle, potrete utilizzare contenitori di vetro spesso, ceramica, terracotta e anche plastica dura o cartone resistente, senza contare le formine per dolci. L’importante è che siano resistenti al calore per non rischiare che si sciolgano durante la preparazione.

CANDELE SEMPLICI

INGREDIENTI: Candele bianche semplici, fermastoppini, 2 pentolini di cui uno più largo, stuzzicadenti o bastoncini sottili abbastanza lunghi, stampo o contenitore resistente al calore, pastelli di cera colorati.

La preparazione è identica a quella in cera d’api, con la differenza si useranno le candele bianche da far sciogliere a bagnomaria. Liquefatta la cera gli stoppini si staccheranno da soli e potranno essere riutilizzati, basterà stenderli ben allungati su una superficie dura e lasciati ad asciugare. Come precedentemente descritto si aggiungeranno a piacimento colori, essenze o erbe e si sistemerà lo stoppino nel contenitore per poi versare la cera e lasciare freddare.

CANDELE FACILI

Elementi necessari: fogli di cera, stoppini, forbici.

Queste candele sono sicuramente le più semplici, poiché si utilizzano dei fogli di cera già pronti, chiaramente non potrete aggiungere il colore né altri ingredienti a meno che non sciogliate i fogli come descritto sopra per le candele bianche. La cera si trova pronta con il “kit” che comprende anche gli stoppini e le istruzioni. Stendere il foglio su una superficie e tagliarlo a seconda della forma voluta. Mettere lo stoppino a un’estremità del foglio e arrotolare quest’ultimo intorno allo stoppino facendo un po’ di pressione. La candela è pronta.

fonte

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>