La magia rituale

di Anna Fraddosio Commenta

Cos’è la magia rituale? La magia rituale è quella magia dove si operano dei rituali specifici, dei movimenti adatti ad ogni scopo, tutto deve essere fatto in modo corretto con tempi e modi.

Ad esempio, il praticante costruisce la bambola di cera o di pezza, a seconda di ciò che si è deciso, formando l’immagine del suo nemico, la battezza con il suo nome e la getta nel fuoco convito così di aver recato danno al nemico, il praticante infatti non fa altro che sfruttare due importanti leggi occulte:

1.quella della “Magia Imitativa”, secondo cui chi agisce in un certo modo si inducono le forze magiche ad agire nel medesimo modo;
2. quella del “Legame Magico”, per la quale fra la cosa e la rappresentazione della cosa non c’è alcuna differenza, e quindi la bambola che viene battezzata col nome del nemico è il nemico, inoltre spesso per rafforzare questo legame si usa incorporare nella bambolina frammenti del corpo che questo raffigura, del tipo unghie capelli, ciò serve a “dirigere” meglio l’azione delle forze magiche risvegliate dalla magia imitativa.

Come già anticipato all’inizio per indurre, quindi, le forze occulte ad agire in un certo modo, il praticante deve rispettare certe regole fisse che stabiliscono i tempi, le modalità, le successioni dei suoi atti, in questa maniera viene ad elaborare una e vera e propria cerimonia, appunto un rito che esalta al massimo il potere che si raccoglie sia nel praticante che fuori di lui, per dirigerlo secondo la sua volontà e il suo vantaggio.

Le più potenti cerimonie appunto sono quelle della magia rituale nelle quali le forze magiche vengono direttamente evocate, in forma di spiriti, per dare loro ordini o imporre compiti. Concludo dicendo che questo tipo di magia antichissima si deve ritenere molto pericoloso quindi badate bene a ciò che fate, essa è altamente potente e tutto ciò che farete seguendo la magia rituale verrà ottenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>