Magia delle candele

di Morgana Commenta

In commercio di candele ne esistono di molti generi, dalle forme e colori più strani, ma la miglior cosa per tutte è di utilizzare una candela fatta da Noi, che potrete personalizzare a vostra scelta. Le candele migliori sono a base di cera d’api, cosa che non e’ facilissima da trovare, ma è anche possibile preparare delle candele anche con la paraffina e la stearina, o semplicemente utilizzando le candele bianche, molto economiche e facilissime da trovare.

Le forme, sta a voi sceglierle, potrete utilizzare contenitori di vetro spesso, ceramica, terracotta e anche plastica dura o cartone resistente, senza contare le formine per dolci. L’importante è che siano resistenti al calore per non rischiare che si sciolgano durante la preparazione.

Per preparare le candele bisogna seguire le fasi lunari a seconda dello scopo. Potrete aggiungere erbe o olii così la preparazione diverrà già di per se un rito importante.

La magia delle candele è molto potente e pratica e possono essere l’unico strumento di un incantesimo, oppure usate in combinazione con altri strumenti.

Le candele possono anche usate durante le festività principali o gli Esbat, esempio, per un rito di Luna Piena si dovrebbero accendere candele bianche o argentee, aggiungendo facoltativamente candele a forma di Luna.

Un rito operativo e per allinearvi con gli elementi, procuratevi una candela di tutti i colori a essi corrispondenti: verdi o marroni per la Terra, blu per l’Acqua, rosse per il Fuoco, e gialle per l’Aria. La candela del Dio dovrebbe essere di colore nero, rosso o oro, quella della Dea bianco o argento. Ogni rito o incantesimo ha diversi tipi di candele.

Esistono vari modi per accendere, spegnere e gettare le candele , delle tradizioni dicono di usare fiammiferi poiché sono di legno, altre dicono di usare accendini perché lo zolfo dei fiammiferi non è compatibile con il nostro lavoro, sta a voi la scelta!!

Se dovete spegnerle, la tradizione dice di non soffiarci sopra, si allontanerebbe la magia quindi utilizzate semmai le dita. Conservate le gocce di cera dopo tutti i riti, eccetto quelli di allontanamento, possono essere aggiungete a sacchetti di guarigione se era lo scopo dell’incanto, o fuse con un talismano consacrato e caricate durante questo rito, oppure tenute semplicemente in tasca per buona salute, fertilità amore e fortuna.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>